Comunicato stampa 29 dicembre 2017

La Caritas Diocesana, in piena comunione con il suo Presidente l’Arcivescovo mons. Crepaldi, esprime il più vivo rammarico per le dichiarazioni dell’assessore Giorgi riguardo l’esclusività riservata ai bambini italiani circa la raccolta doni in occasione della prossima Festa della Befana durante il mercatino in piazza Ponterosso, appoggiando così l’iniziativa di una associazione politica già dedita, in altre circostanze, a queste singolari distinzioni, una per tutte le raccolte alimentari a beneficio esclusivo degli italiani. Richiama con forza il senso cristiano della Solennità Liturgica dell’Epifania e dell’incontro della Santa Famiglia con i Magi, manifestazione del bambino Gesù a tutte le genti del mondo e incontro di tutti popoli attorno all’ unico Dio fatto uomo. Chiede di riconsiderare la destinazione dei beni eventualmente raccolti durante la manifestazione e, rispettando l’universalità del Vangelo, di donarli senza distinzioni a tutti i bambini, senza alcuna distinzione di etnia, origine e provenienza. Non può che esprimere viva preoccupazione di fronte ad un metodo e uno stile che non promuovono il bene di tutti, creando distinzioni che non fanno onore alle sane e consolidate tradizioni civili e cristiane della nostra città.

sac. Alessandro Amodeo, direttore Caritas Trieste

No comments

CARITAS TRIESTE

Dal 1971 la Caritas promuove la “carità” all’interno della comunità cristiana.

Questo si traduce quotidianamente in concreti interventi di Volontariato, sia in Italia che all’Estero, volti al Sostegno, all’Assistenza e allo Sviluppo umano e sociale.